Nunchaku legno naturale tondo con incisione drago

16,00 €
Tasse incluse

Nunchaku legno naturale con incisione drago sul manico.

Quantità
disponibile

Il Nunchaku il legno tondo con incisione del Drago cinese è un nunchaku in legno pieno con cuscinetti a sfera per rendere più maneggevole e fluido l'uso dell'arma. I Draghi sono animali molto importanti in Cina e simboleggiano la saggezza, il potere e la fortuna. I draghi cinesi controllano la pioggia, i fiumi, i laghi e i mari, allontanano gli spiriti malvagi e proteggono gli innocenti. I Draghi cinesi infondono sicurezza e volano tra le nuvole giocando con una perla fiammeggiante che secondo la tradizione dona loro potere.

Il Nunchaku è un'arma tradizionale con una storia molto incerta e spesso senza conferme ufficiali. Si dice che inIl Nunchaku il legno tondo nero con incisione del Drago cinese è un nunchaku in legno pieno con cuscinetti a sfera per rendere più maneggevole e fluido l'uso dell'arma. I Draghi sono animali molto importanti in Cina e simboleggiano la saggezza, il potere e la fortuna. I draghi cinesi controllano la pioggia, i fiumi, i laghi e i mari, allontanano gli spiriti malvagi e proteggono gli innocenti. I Draghi cinesi infondono sicurezza e volano tra le nuvole giocando con una perla fiammeggiante che secondo la tradizione dona loro potere. Cina nel VII secolo viene inventata quest'arma prendeno spunto dall'idea del morso dei cavalli che era formato da tre bastoni uniti insieme grazie ad una catena. Successivamente, nel tempo, questa viene modificata in un bastone snodato a due pezzi usato come strumento agricolo per la trebbiatura del riso e del grano, divenendo però allo stesso tempo un'arma tutti gli effetti, di facile reperibiltà e utilizzabile da tutti i contadini per la difesa personale quando il possesso delle armi era vietato. Fra il XIII e il XIV secolo molti cinesi si trasferirono nelle isole giapponesi di RyuKyù di cui la più importante è Okinawa e nella città di Kumemura fondarono proprio una scuola di arti marziali nella quale veniva insegnato l'uso di armi non convenzionali per difendersi. Tra queste c'era anche il nunchaku e la popolazione di Okinawa, formata soprattutto da contadini, non avendo la possibilità di possedere le armi costose dei Samurai, apprezzò l'insegnamento di queste arti marziali che utilizzavano strumenti quotidiani, semplici e familiari a tutti: nacque così il Kobudo. La differenza principale tra il nunchaku cinese e quello giapponese consiste nel fatto che il primo ha bastoni rotondi uniti da una catena e il secondo ha bastoni ottagonali uniti da una corda. Il Nunchaku è formato dai Kon  due bastoni e dall' Himo la corda o catena che li unisce. La lunghezza dei bastoni è variabile mentre la lunghezza della catena o corda dovrebbe essere un pò più grande del palmo della mano. Esiste una variante del Nunchaku a tre bastoni chiamata San Setsu-Kon.

Nunchaku tondo con drago C117

Riferimenti Specifici